curiosita

La curiosità alimenta e favorisce i cambiamenti, spero modellerà lo stile di vita di ognuno per condurci verso un mondo migliore.

La sensibilità e la presa di coscienza sulla reale necessità di un comportamento più virtuoso sta generando una domanda di progettazione volta al risparmio energetico.

In questo scenario che presenta molte difficoltà, non solo per la situazione economica, ma anche per via del cambiamento che impone a tutti maggior conoscenza e studio delle varie possibilità applicative, a volte ci si imbatte in scelte che in realtà sono solo frutto del passaparola, scelte di comodo, scelte abituali e ripetitive che sono sempre molto più semplici, ma non sempre realmente appropriate ed efficaci.

Certificatori Energetici e di Sostenibilità Ambientale combattono giornalmente contro la superficialità imperante. Anche i Progettisti subiscono forti pressioni da chi intende continuare a mettere al primo posto i conti economici senza minimamente considerare i conti ambientali, biologici ecc.

Noi riteniamo la annosa questione “spesa per energia fossile” un problema risolvibile, siamo tutti d’accordo che per porre rimedio bisogna eliminare, ove non fosse possibile comunque ridurre al massimo, la dispersione termica degli edifici residenziali e pubblici. Sui metodi ed applicazioni c’è una differente visone e quindi varie modalità di progettazione.

I fattori progettuali, per noi fondamentali, che ci caratterizzano e sui quali insistiamo sono:

  • SALUBRITA’ DEI MATERIALI: oggi, ancor più di ieri, la sensibilità sulle tematiche legate alla Salute per fortuna è cresciuta. La Salute è un conto di spesa pesantissimo per il Bilancio Pubblico, un handicap per l’Economia a qualsiasi livello (più si è sani e più si è produttivi), un disagio a carico delle Famiglie spesso anche con molte sofferenze. Un problema Nazionale.
  • PROGETTAZIONE MEDITERRANEA: il nostro territorio è in area Mediterranea, le risorse e le condizioni meteo climatiche della stessa sono peculiari (es. carenza di acqua ed alte temperature); proprio per queste ragioni bisogna concepire i progetti valutando con massima attenzione i Materiali, le loro proprietà e i possibili accostamenti fra gli stessi per creare elementi costruttivi che siano massivi, capaci di generare comfort indoor (es. Tufo, Terra Cruda, Intonaci di Argilla e Grassello di Calce).

Bioedilapulia, coerentemente, da anni, presenta Materiali Naturali e Riciclati per l’Edilizia. Una ricerca continua per ottimizzare l’offerta e rendere la “Filiera Corta”, costituendo così una gamma di prodotti certificati con ottime prestazioni termiche, acustiche e massive. Materiali consigliabili per i seguenti PLUS:

  • PERMEABILITA’ AL VAPORE: un aspetto, questo, essenziale per l’eliminazione del Vapore Acqueo (una casa di 100 mq produce mediamente 12 litri di vapore al giorno) dall’involucro edilizio. L’umidità interstiziale non solo riduce la capacità isolante (+1% Umidità = – 13% potere isolante), favorisce anche la nascita e la colonizzazione di muffe e batteri, causando problemi allergologici ed infine l’inabitabilità dei locali oggetto della patologia edile.
  • SALUBRITA’: i materiali naturali e riciclati non contengono additivi chimici e sostanze tossiche, a garanzia quindi della salubrità degli ambienti chiusi (l’essere umano trascorre mediamente 80/90% del suo tempo in ambienti chiusi (es.: casa, lavoro, scuola, ecc.).
  • ECO-SOSTENIBILITA’: in ragione del modesto, o quasi nullo, consumo energetico per la loro produzione, in ragione della disponibilità per crescita spontanea della materia prima (es. canna palustre, sughero), in ragione della particolare utilità durante la fase vitale del vegetale dal quale si ricaverà la fibra tecnica in termini di sottrazione di CO2 dall’atmosfera (es. Canapa, Kenaf) , in ragione del recupero di materia prima comunque destinata alla distruzione (es.: Lana di Pecora), in ragione del riciclo e riuso dei materiali (es. Fibra di Poliestere, Fibra Tessile, Vetro Cellulare). Per queste ragioni possiamo considerare questi prodotti Eco-Sostenibili.
  • L.C.A. : acronimo di Life-Cicle Assessment, importante coefficiente indicatore delle interazioni del prodotto con l’ambiente durante tutto il suo ciclo di vita.

Questa è la nostra Mission, per restare aggiornato, sui contenuti tecnici iscriviti alla nostra newsletter@.

Grazie per ciò che fai e per quanto farai. Mi auguro una continua e contagiosa crescita di interesse, per una condivisione dei temi oggetto della nostra campagna.

Disponi.

Paolo Iusco

Vedi i Sondaggi Torna allo Shop

 

Domande e Commenti sono ben accetti.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.