Molti appartamenti hanno delle necessità di isolamento e le soluzioni mediamente più diffuse sono la realizzazione di un cappotto esterno o l’applicazione di una contro-parete interna.

In quell’occasione eravamo in presenza di un immobile sul quale per via di lungaggini condominiali non si concretizzava la realizzazione del cappotto esterno isolante, il cliente aveva necessità immediate per la mancanza di comfort abitativo.

Dal sopralluogo emerse che le pareti che davano all’esterno erano a cassetta con una importante intercapedine di cm.15. Ed il cliente chiese di realizzare una contro-parete visto che dall’esterno non poteva intervenire.

Per prassi prima di fare progettare una contro-parete ci sinceriamo che non Vi siano delle intercapedini vuote, nelle quali facilmente si creano dei moti convettivi se le dimensioni delle stesse superano gli 8 cm. nel qual caso proponiamo di colmarle con sughero granulare per eliminare gli spazi vuoti, i conseguenti moti convettivi per correggere la dispersione termica dell’elemento.

Fare il riempimento dell’intercapedine prima di applicare una contro-parete è sempre consigliabile, in quanto non si riducono i volumi interni della stanza oggetto dell’intervento. Ove col tempo la correzione risultasse insufficiente realizzando una contro-parete di spessore ben inferiore a quella che avremmo dovuto realizzare in mancanza di riempimento correggeremmo definitivamente le carenza di isolamento.

In questi casi quindi possiamo Riqualificare Energeticamente in modo semplice ed efficace senza sacrificare le aree oggetto di intervento riducendo le volumetrie. Molti clienti si cimentano nel realizzare le opere autonomamente il che riduce ancor più la spesa da affrontare.

L’intervento consiste nell’apertura di porzioni di muro, riempimento con sughero granulare e chiusura del varco creato per riempire la sezione dell’intercapedine. Si procede gradualmente, aprendo, riempiendo e richiudendo, e cosi via.

Questo metodo consente ottimi risultati con costi accessibili.

 

Scheda Prodotto

Vedi anche:

Lascia un commento